Dal 15 al 28 maggio, presso il Teatro Studio Uno, si terrà la seconda edizione del Festival delle Arti LABIRINTO, organizzato dal Gruppo della Creta, un collettivo di giovani teatranti.

Il festival ha come obiettivo quello di unire e mettere a confronto più arti e artisti possibili. Distruggere la concezione ottocentesca della divisione delle arti, proponendo un’alternativa intrecciata, come le vie di un labirinto, in cui un’arte sfocia nell’altra e prosegue in una terza.

Il motto di questa edizione del festival è “Noi giovani del futuro”. Con la scelta di questa tematica, LABIRINTO II aderisce all’idea che sia oggi il giorno giusto per scegliere di vivere, che “siamo in tempo”, che non bisogna aspettare che arrivi, o torni, qualcuno o qualcosa a salvarci dalla quotidianeità.

Una serie di eventi correlati, multidisciplari, diffusi nel territorio, nei quali si affrontano le tematiche del festival e si valorizza il quartiere stesso, le sue strade, i suoi luoghi, i suoi abitanti e la sua storia.
Un’immersione in questo nostro maledetto e unico Tempo che ci è stato dato.

DAL 15 al 28 MAGGIO AL TEATRO STUDIO UNO

Sostieni il progetto

Per sostenere il progetto Labirinto II potete partecipare alla campagna di crowdfunding aperta dal Gruppo della Creta.

Chiamata alle arti

Se sei un artista, ci sono tre porte d’ingresso per entrare insieme a noi nel Labirinto: sono le tre sezioni del bando MID, dedicato alle arti visive (Minotauro), al teatro (Icaro) e alla drammaturgia (Dedalo).  MID ricerca opere che possano entrare in relazione con la tematica del festival (“Noi giovani del futuro”) e con il suo obiettivo: promuovere l’arte ed il dialogo tra diverse espressioni della creatività.  Il nostro motto? Lasciate(vi) perdere.

Scarica il bando